05 gennaio 2009

Un tè da Savita

Ed ecco dopo quello a casa di Rita il secondo tè con le coquinarie e qualche coquinario.
Questa volta la padrona di casa è la dolce bella Savita, aiutata da Gianfranco e Samir, che ci hanno ospitati nella loro casa a Zagarolo.
Gli ospiti erano tanti e le cose da mangiare anche quindi scriverò solo quello che mi ricordo sperando che qualcuno con più memoria di me mi aiuti.

Iniziamo con i coreografici (e ottimi) tramezzini al tonno e spinaci (nell'impasto) di Savita

seguono gli immancabili di Rita (ovviamente alcuni con il cetriolo come da tradizione inglese)

Queste mini frolle tartellette al lemon curd di Savita
la panna cotta al cioccolato o alla fragola di Simona

stuzzichini salati di Savita


mince pies di Savita
torta ai marron glacés di Angela F

Challah di Simona

Il ciambellone più morbido del mondo di Stefano
e le sue lingue di gatto
torta al cioccolato di Robi, tagliata alla perfezione da Rita
strudel mele e speck di Eleonora
il mio piattino di salati


E per finire un po' di panoramiche



5 commenti:

  1. ciao daniela, che velocità!! allora, quelle piccole tartellette con sopra la stellina sono di savita, e si tratta dei mincemeat pies in versione natalizia..
    grazie del reportage, e non ti dico buona befana, perchè è da stamattina che me lo stanno augurando...:)

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia questa carrellata di ricette uno piu buono dell altro, brava>!

    RispondiElimina
  3. che spettacolo! Altro che tè, è un vero bachetto! Ma che cos'è una challa?

    RispondiElimina
  4. Ciao Daniela
    quante buone e belli cosine che avete mangiato!
    Ma le ricette le mettete qui o di la?
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Angela (Fiordecrispigni)06 gennaio, 2009 07:41

    Che belle foto, la cheesecake ai marroni con sopra le violette è la mia (foto 8).
    Interessantissimo il tuo blog, lo leggo spesso.
    Noto che anche tu sei un'ammiratrice di Maurizio Santin, ho in programma una visita nel suo nuovo ristorante.
    Buona Epifania

    RispondiElimina