28 luglio 2009

Maccheroncini di Campofilone con pesto e salmone affumicato al Lapsang Souchong

Anche io sono stata tentata dal concorso di Sandra "più pesto per tutti" ma non contenta ho voluto approfittarne per fare un esperimento e provare la cottura su piastra di sale, che ha pubblicato tempo fa Paola di anice e cannella, con alcune "personalizzazioni" e il famoso attrezzo di Jamie Oliver (Flavour Shaker).Giorni fa avevo raccolto il basilico fresco nell'orto di mia sorella, insieme a tante altre verdure, e il profumo mi aveva fatto venire voglia di pesto, per conservare qualche giorno quell'odore di fresco.
Per prepararlo ho avuto un'idea fulminante: ecco una buona occasione - ho pensato - per provare l'aggeggio che mi era stato regalato dalla Kraft all'evento del 12 giugno al teatro7 di Milano . Purtroppo l'attrezzo si è rivelato molto inferiore alle mie aspettative. O meglio, niente da ridire nella fase di pestaggio di aglio e dei pinoli, grande delusione invece per le foglie di basilico che sono state letteralmente maciullate dalla sfera di ceramica (quella che in foto ho appoggiato sulla faccia di Jamie).Invece sono molto soddisfatta del metodo di cottura su piastra di sale. Il filetto di salmone sembrava quasi cotto sulla brace.Ed è rimasto molto morbido e delicato.Ho seguito alla lettera il metodo dello chef sloveno Tomaz Kavcic, spiegato da Paola, ho sostituito però le erbette fresche da unire al sale (e potevo saltare questo primo passaggio) e per l'infuso da vaporizzare (scelta azzeccata), con il tè Lapsang Souchong che ha dato al salmone un leggero profumo di affumicato molto gradevole.

Alla fine la ricetta è molto semplice, ingredienti:

maccheroncini di Campofilone (oppure tagliolini all'uovo secchi o freschi)
pesto
salmone fresco
tè Lapsang Souchong in foglie

ho cotto i maccheroncini di Campofilone per 1 minuto e mezzo, li ho scolati e conditi con il pesto che avevo diluito con poca acqua di cottura della pasta. Ho aggiunto il salmone, che avevo cotto su piastra di sale vaporizzata al Lapsang Souchong, tagliato a cubetti. Ho mantecato a freddo con poca acqua di cottura della pasta e servito.

Purtroppo nella foto il colore verde del pesto si perde perché come ho spiegato non è venuto molto bene con il Flavour Shaker, forse ho sbagliato io, non so, però il sapore era molto buono.

Abbinamento: io ho bevuto il tè affumicato, ovviamente senza zucchero, e ci stava bene. Chissà se una Schlenkerla ci sta altrettanto bene? Magari la Aecht Schlenkerla Rauchbier - Weizen, più delicata delle altre.

Questa ricetta partecipa al concorso Più pesto per tutti .
Un grazie allo sponsor del concorso http://www.palatifini.it/





http://espresso.repubblica.it/food/multimedia/la-piastra-di-sale-di-tomaz-kavcic/5254835
http://www.cronachedigusto.it/presidi-slow-food/13729--la-cucina-slovena-e-un-po-visionaria-di-toma-kavi.html
http://www.finedininglovers.it/blog/interviste/toma-kavcic-intervista/
http://www.prilojzetu.si/clanki/2007/gambero_roso_marec.php
http://www.identitagolose.it/sito/it/6/529/chef-e-protagonisti/toma.html
http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2013-07-20/filetti-branzino-piastra-sale-110420.shtml?uuid=AbLEKuFI http://aniceecannella.blogspot.it/2009/07/cottura-su-piastra-di-sale-dello-chef.html http://www.petitchef.it/ricette/portata-principale/sogliole-alla-maniera-di-tomaz-kavcic-ovvero-in-piastra-di-sale-fid-1384003 http://www.identitagolose.it/sito/it/12/1460/ricette/piastra-di-sale.html

10 commenti:

  1. Ottimi abbinamenti e bellissima presentazione. La cottura su sale aromatizzato poi l'ho in mente da un pò ed aspetto solo di trovare l'idea giusta. Il'Flavour Shaker' invece lo guardo un pò con sospetto ma questa è solo colpa mia che titubo su qualsiasi cosa non mi è del tutto chiara :-P
    Complimenti davvero comunque :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie, ma non sono contenta del colore del pesto e della consistenza, l'attrezzo è stato un mezzo fallimento.
    Probabilmente non lo so usare bene io. Ci riprovo con la salsa verde.

    RispondiElimina
  3. Bella l'idea della piastra di sale.
    E anche l'abbinamento pesto e salmone non sembra niente male.

    RispondiElimina
  4. Pesto e salmone l'ho sempre fatto, mi dirai il salmone affumicato al Lapsang Souchong è una furbata!!!

    ;-))))))))))))))

    RispondiElimina
  5. :-P

    In bocca al lupo cara Daniela
    :-**

    RispondiElimina
  6. Complimenti per la ricetta, azzecato secondo me il metodo di cottura del pesce.Complimenti anche per il tuo blog, stupendo.
    Strano abbiamo lo stesso nome e anche la stessa iniziale del cognome.Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  7. Grazie Daniela, io non conosevo il tuo.

    ;-)

    RispondiElimina
  8. Ah, era questa l'idea! :))
    Comunque l'attrezzo non riesco ad usarlo nemmeno io, come vado per shekerare mi esce tutto il liquido e schizza dappertutto, mah!
    Il salmone mi pare cotto alla perfezione ;)

    RispondiElimina
  9. Ciao Dani,
    l'aggeggio di Jamie ce l'ho anch'io e sono riuscita ad usarlo solo per frantumare dei peperoncini secchi... Non credo dipenda dalla nostra incapacità di usare l'attrezzo, bensì dall'attrezzo stesso.
    Un abbraccio,
    Marina

    RispondiElimina