10 agosto 2009

Chetenesà


Questo è un posto che volevo visitare da tanto. Non è uno stellato o un aspirante tale, ma mi è stato consigliato da due persone che stimo molto e di cui mi fido e io a mia volta l'ho consigliato a molti amici e parenti mandandoli in avanscoperta per me, senza esserci mai stata, sulla fiducia.
Però di recente ho letto un post su Dissapore , che forse non avevo capito benissimo e sono andata a controllare di persona.
Ho approfittato dell'occasione per rivedere il mio amico Roberto Giuliani e per avere quindi anche il suo parere.
Il ristorante non si trova in una zona bellissima di Roma, all'estrema periferia nord vicinissimo al raccordo, però è in una stradina tranquilla e si presenta bene già come aspetto, tutto in legno con gli scaffali di vino a vista.
Sono andata senza aspettative particolari, diciamo miste, né solo alte né solo basse, ma un po' di entrambe.
Tra l'altro in zona non c'è moltissimo e questo è sicuramente un punto a favore del giudizio finale, trovare un posto vicino (abito in zona) dove poter andare con piacere o consigliare quando non si vuole arrivare in centro o ad Ostia per mangiare un po' di pesce è piacevole.
Arriviamo un po' prima e ci prendiamo un aperitivo, il classico Prosecco con un paio di stuzzichini, mozzarella di bufala e una provola affumicata, freschissime.

Iniziamo con i primi:
paccheri con ricotta salata, olive e pomodorini
e tagliatelle cozze, gamberi, basilico e pecorino che ho apprezzato molto come cottura e sapori
come secondo io ho preso una zuppetta di cozze e vongole forse l a cos a meno riuscita della serata, in particolare le cozze un po' vuote,ma tutto freschissimo.

mentre Roberto ha scelto una frittura di calamari davvero ben fatta, tenerissima e per niente unta.
Il mio commensale ha scelto il vino e sapendo che mi piace ha preso un Alto Adige Gewurztraminer della Cantina Valle Isarco.

Abbiamo chiuso la serata con una mousse di cioccolato molto gradevole.Conto adeguato, sui 75 € compreso l'aperitivo non è male.

Devo dire che dopo la recensione che avevo letto e uno scambio di idee con l'autore mi aspettavo un posto sul genere di "vorrei ma non posso" invece sono uscita soddisfatta.
Non so se ci verrei partendo dalla parte opposta di Roma (una mia collega seduta al tavolo a fianco lo fa) ma sapere che abbastanza vicino a casa mia ho un posto così mi fa piacere.
Per definirlo in poche parole direi cucina onesta e genuina e soprattutto leggera a dispetto di quello che mi aspettavo.

Ristorante Chetenesà

VIA DELLA BUFALOTTA 891
00139 ROMA (RM)
tel. 06 87140320

cell 339 6391874

5 commenti:

  1. pienamene d'accordo Daniela, anche perché se pensi che una quindicina di euro se li è portati via il vino, abbiamo mangiato cucina a base di pesce con 30 euro a persona. Non sono molti i locali che fanno un prezzo del genere con una qualità più che dignitosa.

    RispondiElimina
  2. Cosa pensi di altri pareri letti, non concordi?

    Beh, certo se uno si aspetta Ciarla o un Pierangelini (diversi ma simili come fascia di prezzo) allora non deve venire qui.

    Però come ho detto il pesce è fresco.

    RispondiElimina
  3. Non male davvero il rapporto col prezzo, non male! Brava, hai fatto bene a fare questa segnalazione molto utile a chiunque a Roma ci vive o a chi per per qualche motivo vi si trova :)

    RispondiElimina
  4. Oh, beh. Qualsiasi tentativo di dare un'aura di oggettività alla gastronomia naufraga mestamente...
    :)

    ciao!

    RispondiElimina
  5. Gewurztraminer della Cantina Valle Isarco, poesia pura a poco prezzo..
    ne ho appena presa 1 cassa, anche di silvaner..

    RispondiElimina