16 gennaio 2010

Gli "gnudi" di Gianni

Questa è la ricetta degli gnudi della madre del mio amico Gianni, li ho mangiato a casa sua durante una cena per sole amiche donne.
Mi sono piaciuti molto, ne avevo mangiati altri ma stavolta ho apprezzato, oltre al sapore, la consistenza giusta, né molli né duri, e soprattutto leggeri e non asciutti.

Le dosi sono per 5 persone (abbondante):

1,6 kg di spinaci
2 uova intere
800 gr ricotta di mucca (da sgocciolare)
300 gr parmigiano
sale qb
noce moscata (lui non l'ha messa)
farina un po'


Lessare gli spinaci con acqua e sale quando sono cotti scolare e strizzare benissimo. In una ciotola mettere spinaci e sminuzzare (non frullare!). Aggiungere le uova, la ricotta sgocciolata, sale (assaggiare), noce moscata poca (se piace).
Mescolare con paletta o con le mani mani
preparare un piatto con un po' di farina
Mettere la pentola con acqua sul fuoco, salare. Mentre si scalda preparare delle palle un po' schiacciate con il composto e quando sta per bollire infarinare leggermente le palle (farlo poco prima di buttarle in acqua), gettarle nell'acqua bollente 5 per volta (dipende dalla pentola, ma non devono essere ammassate), cuocere circa 2 minuti e scolare con la schiumarola.
Mettere nei piatti e condire.

Il condimento può essere rosso o bianco
rosso:
sughetto con olio, aglio (schiacciato), sale qb, basilico, parmigiano
bianco:
burro fuso, salvia, parmigiano

Mi piacciono le ricette di casa.

5 commenti:

  1. http://manzotin.blogspot.com/2008/02/gli-gnudi.html


    e di questi che ne dici????

    :-)

    RispondiElimina
  2. devo provare a fare gli 'gnudi' cara Daniela.. slurps!!
    un bacione

    RispondiElimina