18 agosto 2010

Le formaggelle (casadine o pardulas)

Eccole:Sono un dolce tipico, mia nonna le faceva sempre dopo aver fatto il pane e si cuocevano appunto "alla sfornatura del pane" per indicare la temperatura più bassa del forno a legna, insieme a savoiardi, papassini, mostaccioli.
E QUESTE le avevo fatte io con questa ricetta (tra i commenti c'era anche quello di Ciccio Sultano, che onore!!):
Ingredienti.

Per la pasta:
300 gr di semola rimacinata o farina 0
1 pizzico di sale
75 gr di strutto
acqua tiepida q.b.

Per il ripieno:
1 kg di ricotta o 1 kg di formaggio fresco,
la buccia grattugiata di 2 arance,
1 uovo,
100 gr di semola rimacinata (o farina 0),
100 gr di zucchero,
100 gr di uvetta
½ cucchiaino di sale.
Semola (o farina) per il vassoio.

In un insalatiera mettere tutti gli ingredienti del ripieno, mescolarli e formare delle palline grosse quanto una noce. Farle rotolare in un vassoio ricoperto di semola finissima. Preparare una sfoglia non troppo morbida impastando la semola, lo strutto sciolto e freddo, il sale e l’acqua. Stendere la sfoglia sottile e ritagliare dei dischi di pasta di circa 8-10 cm di diametro. Mettere su ogni disco di pasta una pallina di ripieno e chiudere la pasta intorno alla pallina pizzicandola in diversi punti in modo da mantenere bene il ripieno al centro. Infornare a 160° e comunque fino a doratura delle formaggelle. Quando sono fredde si possono spolverizzare con zucchero a velo o semolato.
Nella zona di Cagliari si fanno senza uvetta, nel ripieno si mette lo zafferano e vengono chiamate Pardulas.
Quelle che si vedono nella foto con le formaggelle sono le "tilicche" (italianizzazione di tiliccas) a base di pasta e sapa, che in Gallur a vengono chiamate cucciuleddas o cucciuleddi.

8 commenti:

  1. Un dolce che non conoscevo e di cui mi sembra già di sentirne il profumo appena uscito dal forno...complimenti cara, veramente interessante.

    RispondiElimina
  2. sono vecchi di secoli, li coosco da quando sono nata e fatti da mia nonna al forno a legna erano davvero speciali, comunque in casa vengono bene tutto sommato.

    RispondiElimina
  3. cercavo questa ricetta che adoro e ho sempre mangiato con tanto gusto nelle mie visite in Sardegna ed eccola nel tuo blog!
    Ho visto diverse ricette in rete, ma dalla descrizione che ne fai mi sembra quella che più si avvicini a quelle che conosco io, quindi, se riesco, domani le faccio!

    buona serata!

    RispondiElimina
  4. fatte, come promesso!
    Buone, anzi buonissime! Unica pecca, a voler essere pignoli, è stata l'arancia che si sentiva pochino, ma d'altronde non potevo pretendere molto, visto che non è proprio la loro stagione...
    Comunque sono piaciute tantissimo a tutti, compreso mio marito che in Sardegna ci ha vissuto parecchi anni e ne ha mangiate decisamente più di me di formaggelle :-D

    Unico dubbio: non volevo farne moltissime e ho dimezzato le dosi del "ripieno".
    Però ho fatto dose piena della base di pasta.
    Ebbene, in realtà alla fine se avessi fatto metà pasta non mi sarebbe bastata! E' stato perfetto così. Eppure non ho steso la pasta spessa: era molto sottile.
    Boh!

    Grazie della ricetta! Ti segnalo quando pubblico il mio post :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della testimonianza, sulle dosi non so cosa dirti perchè è passato un po' di tempo e non ricordo se alla fine mi fosse rimasto un po' di ripieno.
      Conta molto come dici tu lo spessore, però anche il diametro dei dischi.
      Terrò conto della tua osservazione e faccio una ricerca in rete sui blog di amici di fiducia per vedere le proporzioni.
      In realtà ricordo che una volta ho fatto delle formaggelle molto grosse, quasi delle crostatine, come ho visto fare in Corsica a Bonifacio e non ricordo se fosse quella volta lì che ho pesato gli ingredienti, e in quel caso ci vuole molta meno pasta, sennò ti confesso che ne faccio una quantità a occhio mantenendo le proporzioni.

      Elimina
  5. allora, rivedendo le foto, noto che la pasta era davvero spessa per la prima infornata. Poi ci ho preso la mano e l'ho fatta molto più sottile...
    Quel giorno presa dall'euforia del sapore riuscitissimo non ci avevo fatto caso.
    Quindi un po' per le dimensioni, un po' per parte delle formaggelle con base spessa, mi spiego il "problema" che poi problema non è stato :-)

    Comunque sia, con anche la spiagazione del fattaccio, oggi ho pubblicato il mio post sulle meravigliose formaggelle :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto, gran bel post molto esaustivo :-)

      Elimina