26 aprile 2010

Dopo il vulcano, i fumi del petrolio in fiamme




Foto tratte da http://corriere.it

Dopo un evento naturale come quello dell'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, un disastro ambientale provocato, anche se involontariamente dall'uomo.
Al largo della Lousiana, nel Golfo del Messico, una piattaforma petrolifera si è incendiata e successivamente inabissata. Ogni giorno fuoriescono circa 1.000 barili di greggio e le operazioni per tentare di bloccare le perdite sono state interrotte dal maltempo. Al momento dell'esplosione erano presenti 126 operai tra cui 11 dispersi, 17 feriti (4 gravi).
Le operazioni per bloccare la fuoriuscita di greggio sono in corso ma rese difficili dal maltempo.
Il resto delle notizie e delle foto qui:

http://www.corriere.it/gallery/cronache/04-2010/piattaforma/1/lotta-le-fiamme_44ef7066-4df3-11df-b72f-00144f02aabe.shtml#21

http://www.corriere.it/gallery/cronache/04-2010/piattaforma/1/lotta-le-fiamme_44ef7066-4df3-11df-b72f-00144f02aabe.shtml#20

1 commento:

  1. W il vulcano, abbasso la petroliera...abbasso ma non nel mare

    RispondiElimina