27 marzo 2017

Alette di pollo grigliate al mandarino. La ricetta del lunedì.

Le alette di pollo con quella crosticina croccante e saporita piacciono a grandi e piccini. Sgranocchiarle in  compagnia è un  ottimo modo per passare una serata con gli amici.
E se non ci va di friggere cotte  alla  griglia  sono altrettanto sfiziose e stuzzicanti sia  servite con una salsetta che  senza.
Io sono a "regime controllato" per un'allergia (spero passeggera)  quindi ho  optato per  il no fitto, no salsetta e no spezie.
Però in cottura ho voluto sperimentare un abbinamento diverso che  creasse quel gusto leggermente agrodolce. Mi sono lanciata quindi in una marinatura a base di mandarino e confesso che l'esperimento ha funzionato.

Per due persone:
4 ali di  pollo
succo di 1  mandarino
olio extravergine
aromi a piacere (facoltativi)
aglio
sale
Fiammeggiare le ali di pollo sulla  fiamma  del  fornello per eliminare le tracce di eventuali penne residue.
In un terrina capiente versare l'olio extravergine di oliva, il succo del mandarino, erbe e spezie a piacere tra  cui paprica  e pepe (io stavolta no perché devo seguire una dieta disintossicante per  un'allergia), aglio in spicchi interi e mescolare molto bene.
Tra le  erbe sono perfetti  rosmarino, salvia, mentuccia, finocchietto e  ogni altra  erba pensiate possa  andare bene. La  parola  d'ordine è sperimentare.
Immergere le ali di pollo e lasciarle marinare almeno per un'ora, girandole di tanto in tanto, affinché si insaporiscano bene.
Cuocere le ali di pollo su una griglia da bbq (io sotto il grill del forno), per circa 20 minuti, girandole più volte, spennellandole spesso con  il succo che  si forma  sul  fondo e salando alla fine per rendere la pelle croccante.
Servire con un'insalata  fresca  a piacere.
Raccomandazione: le alette si cuocio e si mangiano con tutta la pelle. In questa preparazione veloce ed  economica è  fondamentale  non  risparmiare  sulla qualità più che in altri casi. Io mi sono  rivolta al mio macellaio di fiducia Massimo Piccheri de Le Officine del Gusto.

24 marzo 2017

Premio MangiaeBevi 2017, l’Oscar della ristorazione.




Il Sistema Italia alla conquista del mondo: lunedì 27 marzo, al Teatro Parioli
alle ore 17.30, le eccellenze della ristorazione romana e laziale 
saranno premiate da una super-giuria di 50 giornalisti enogastronomici. 
In degustazione dalle ore 15 vini e prodotti tipici del territorio laziale.
E in passerella sfilerà la “Couture à la carte”

20 marzo 2017

Cavolfiore in casseruola. La ricetta del lunedì.


Tempi magri o forse solo  giusti così. E' quaresima e se non si digiuna  più o non si osserva il venerdì di magro è sempre una buona abitudine rispolverare piatti antichi poveri, gustosi, economici e salutari.
Questo è il cavolfiore in  casseruola che fa mia  madre, nasce  dal matrimonio tra un piatto  piemontese e una cottura alla  sarda come la faceva mia nonna.

06 marzo 2017

Cavolo verza con alici, mandorle, arachidi e uvetta. La ricetta del lunedì.


Prima che  finisca l'inverno e tutta la  famiglia dei cavoli, broccoli, cime di rapa non sia più così di stagione ne faccio una  bella  scorta a tavola.
Li amo tutti ma forse la verza per la sua versatilità e facilità di  preparazione è la mia preferita da sempre tra tutte le crucifere.

27 febbraio 2017

La pizza bianca romana scrocchiarella. La ricetta del lunedì.



Sotto  l'ufficio c'è un mercato e il mercoledì e  il venerdì ogni tanto ci faccio un  salto prima  del  lavoro la mattina prestissimo.
Tra i tantri banchi ce n'è  uno che vende pane e  pizza prodotti nel forno  dell'azienda.
La pizza preferita da un collega è la scrocchiarella romana. Una focaccia  bianca croccantissima che   a dispetto dell'altezza in realtà è  molto ben lievitata e digeribilissima che  si trova comunemente dai  fornai romani.

20 febbraio 2017

Bibimbap. Riso coreano con carne e verdure. La ricetta del lunedì.


Il Bibimbap (비빔밥) è probabilmente uno dei piatti coreani più conosciuti e amati da molte persone. Anche chi conosce poco la Corea e gli usi di  questa nazione è probabile che almeno una volta nella abbia assaggiato il Bibimbap.