26 ottobre 2020

I biscotti al tè matcha di Akiko. La ricetta del lunedì.


Tempo di biscotti. Si accende il forno e passa la paura. E si scalda casa, spesso fccio coì quando fuori fa freddo e non ci sono ancorai termosifoni in funzione. Questa ricetta è di Akiko Yatani, una  violinista giapponese  che vive in  Italia. Molti artisti, soprattutto musicisti classici e cantanti lirici di origine asiatica visitano il  nostro paese attratti dalla nostra tradizione e molti di loro si fermano poi qui. Per mia  esperienza ne ho conosciuti diversi da  Cina, Giappone  e Corea.

19 ottobre 2020

Biscotti di avena. La ricetta del lunedì.


Come ci ricorda Tradurre il Giappone in questa stagione aumenta l'appetito stimolato dai prodotti della terra che maturano in autunno. In Giappone si chiama「食欲の秋 」"shokuyoku no aki"  cioè l'appetito dell'autunno.
E cosa c'è di meglio di uno spuntino mentre si studia il Giapponese? Questa è la mia merenda di oggi mentre decido se tradurre il nome  del blog @クリームなし (letteralmente @Kurīmu nashi = niente  crema) o traslitterarlo in katakana @センザパンナ (= @ senzapan'na).
Per ora ho scelto il secondo, come si fa con i nomi propri stranieri.

12 ottobre 2020

Torta al profumo di Satsuma Miyakawa e mele. La ricetta del lunedì.


Conoscete l'agrume chiamato Satsume Miyakawa ( o Miyagawa a seconda  se nella parola originale  sulla  sillaba ka c'è il nigori cioè ". O come li chiamava Ban Sensei, la mia prima insegnante di giapponese, "chon chon"). Io no fino a 2-3 anni fa eppure sono stati portati in Europa dai gesuiti alla  fine del 1700 (pare, dicono). Sono gli agrumi che maturano per  primi, già in ottobre fino a  dicembre e sono i più consumati in Korea e Giappone. Originari della Cina, come tutti gli agrumi, hanno avuto subito una grande diffusione di coltivazione in Giappone dove viene utilizzata anche la buccia in cucina. Seccata e tritata fa parte del mix di sette spezie chiamate Shicimi Togarashi (detta anche, non solo per la facilità di pronuncia “Nanami Togarashi"). Nel numero quattro (Shi detto anche Yon) e nel numero sette (Shichi o anche Nana) è presente il suono Shi che significa morte ed è il motivo della pronuncia alternativa. La traduzione del nome della spezia è quindi sette (Shici o Nana) sapori (Mi) peperoncino (Togarashi): peperoncino ai sette sapori. Una di questi sette è appunto la scorza di mandarino giapponese nella varietà a scorza arancione. Questo agrume ha tre varietà: a scorza verde, gialla o arancione.

05 ottobre 2020

Pleurotus grigliati alla sarda. La ricetta del lunedì.


Con l'autunno tornano i funghi, che mi piacciono tanto ma che non mangio tanto quanto vorrei. Semplicemente perché a volte mi dimentico. I miei preferiti sono 
In Sardegna cresce un  fungo, il Pleurotus eryngii var. ferulae , che  si trova anche nell'alto Lazio, dove viene chiamato cardoncello. Oltre alle cotture  classiche, trifolato o messo  sottolio sull'isola si cucina spesso come fosse carne. E' per questo motivo che  viene anche  detto "cardolina 'e  petta (o petza)" cioè fungo /cardoncello) di carne o come  nome  locale  è conosciuto anche come   "antunna".

28 settembre 2020

Frittata con le zucchine baby del mio orto terrazzo e cipolla bianca di Sardegna. La ricetta del lunedì.


Ho trascorso tutta l'estate a Roma e ho  potuto curare il mio terrazzo meglio del solito. Acqua e sole caldo mi hanno regalato due bellissime piante di zucchine che producono prevalentemente tanti fiori e delle piccole zucchine baby. Raccolgo regolarmente i fiori e li congelo per averne un buon numero da  fare fritti in pastella, magari farciti di  mozzarella e alici, oppure in frittata.

21 settembre 2020

Le polpette al sugo. La ricetta del lunedì.

 


L'autunno meteorologico è arrivato il 1 settembre, manca poco a quello astronomico ma qui il caldo forte non ci abbandona. Per certi versi è bello, so già che con i primi freddi ci lamenteremo delle temperature  rigide ma ho anche voglia di mangiare cibi caldi (ogni tanto) .
Beh! le polpette non hanno stagione. E visto che in questo periodo mi sono dedicata anima e corpo alle  semplici ricette casalinghe eccole  qui.

14 settembre 2020

Conchigliette con la zucca. La ricetta del lunedì.


Quando ho aperto questo blog volevo condividere le ricette di famiglia, quello che si mangia tutti i giorni variando un  po' e  rispondendo alla  domanda: Cosa cucino oggi?
Certo in alcuni periodi mi ripeto ed è quello che mi st a succedendo in questi giorni con le prime zucche . Le  cucino in tutti i modi. Con  il  riso, al  forno, in tegame. O semplicemente con la pasta.
Questa ricetta l'ha  avuta mia  madre da una vicina  di casa nel  lontano 1972 e la replichiamo sempre uguale, cambiando spesso il  formato di pasta.

07 settembre 2020

Risotto alla Milanese. La ricetta del lunedì.


Dite che fa caldo e non è tempo di risotti? I miei genitori hanno apprezzato.
E per diversi motivi che si spiegano con l'origine  degli  ingredienti. Andiamo per gradi. Mio padre è  sardo e mia  madre è di Torino e forse non tutti sanno (Strano ma Vero [La Settimana Enigmistica]) che la Sardegna è una delle regioni che produce più riso (con Piemonte, Veneto e Lombardia), anzi lo esporta  anche in oriente. Anche se l'hanno portato i Piemontesi ormai la regione Sardegna è ai vertici italiani come quantità e qualità.

31 agosto 2020

Il gazpacho andaluso. La ricetta del lunedì.


Senza Panna torna a pubblicare e finalmente è arrivata anche la prima pioggia estiva a Roma. Mentre nel nord Italia il tempo brutto ha fatto già molti danni, da mesi qui al centro-sud splende un "bel sole e se da un lato il calore asciuga le ossa e invita a uscire, dall'altro per chi come me è restato in città questo periodo di siccità ha portato anche un po' di afa e fatica.
Ma ecco pronta la soluzione. E se la scarsa precipitazione di oggi non ha rinfrescato molto, anzi ha  tirato fuori una cappa di umidità, un bel gazpacho fresco aiuta.
Devo confessare che non amo molto i cetrioli, sono una  delle 2-3  cose che non mangio volentieri, tranne in alcune preparazioni come lo tzatziki o il  gazpacho, appunto.
D'altra parte questo piatto popolare (o popolano) serviva tradizionalmente proprio a dissetare i contadini dell’Andalusia, la regione a sud della Spagna, e il connubio tra così tante verdure fresche raggiunge il risultato voluto.

10 agosto 2020

Scapece di zucchine. La ricetta del lunedì.


L'ultimo post... non era l'ultimo di agosto. Cambio di programmi e sono ancora qui in città e al lavoro e allora anche Senza Panna mi segue. E siccome cucino e fotografo (e raccolgo i frutti del mio orticello urbano) ecco qui un classico della  cucina meridionale italiana, in particolare campana. Sembra una cosa  semplicissima, due zucchine, olio, sale, menta, aceto e di fatto loè, ma  come  un po' di cuore diventa un  piatto gustoso di accompagnamento a ricette più  importanti di carne o  pesce.
Le zucchine sono un vegetale estivo anche se ormai si trovano tutto l'anno, ma io sono contraria, si sa. E allora godiamocele nel pieno della loro stagione, l'estate.