30 novembre 2020

Tagliatelle, zucca e feta. La ricetta del lunedì.


Questa è la stagione della  zucca che ci accompagnerà per tutto l'inverno e io ho già iniziato  a consumala in tanti modi. Questa è una variante di una  ricetta  che ho già proposto più volte e che si fa  spesso a casa nostra. Le varietà di zucca sono tante e  secondo la consistenza  della polpa sono adatte  per diverse preparazioni, un po' come dovrebbe essere anche  per le patate.. Per questa pasta ho usato quella che viene chiamata  "violina" o la "butternut" che ha una polpa morbida ma non asciutta e si presta per questa cottura.

23 novembre 2020

Vellutata di piselli gluten free. La ricetta del lunedì.


 Le farine non sono tutte uguali. Per tanti motivi e non parlo solo di qualità, modi di coltivazione, lavorazione  e conservazione, ma di contenuto in carboidrati e proteine. Sì sa che le farine di cereali devono i  contenuto di proteine  alla presenza  del  glutine, che non  tutti possono assumere. Ma  ecco che in nostro aiuto vengono farine  diverse, ad  esempio quelle di legumi. Oggi ho provato quella di piselli e ho fatto la ricetta suggerita sulla confezione.
Con modifica, sennò non sono io.

18 novembre 2020

DAO Chinese Restaurant e il format innovativo cino-romanesco "Forchette e Bacchette" per il delivery


Da domani 19 novembre, sarà possibile ordinare i piatti cucinati “a sei mani” dallo chef Zhu Guangqiang insieme agli amici di Dao, la chef stellata Iside De Cesare e l’oste romano Dino De Bellis: un trio ribattezzato amichevolmente  “La stella, l’oste e er cinese”.

E io l'ho provato in anteprima per  voi.

16 novembre 2020

Maionese vegana, senza lattosio e senza glutine. La ricetta del lunedì.

Non sono un'amante dell'uso esagerato della soia come sostituto delle proteine animali nelle diete vegane. A volte si esagera, nella nostra cucina ci sono molte alternative e ne parlo spesso. Per questo motivo anni fa, ben 7 esatti, avevo provato una maionese vegana a base di patate molto interessante. Oggi faccio un'eccezione  alla  regola ed  ecco un'ottima salsa a base di latte di soia. Veloce da fare e riesce  sempre,  differenza di quella  di uova  che  impazzisce facilmente. Pochi ingredienti e altri in alterativa per insaporirla a piacere. Naturalmente  senza glutine e  senza  lattosio.

09 novembre 2020

La mia Torta di riso. La ricetta del lunedì.

Sono disperata (si fa per dire), avevo scritto un post lunghissimo sui cibi di famiglia e su "Senza Panna". Avevo raccontato come ben (quasi) 15 anni fa, meno 15 giorni, avevo deciso di aprire il blog per parlare dei  piatti della mia tradizione familiare, ma sul più bello il pc si è riavviato e ho perso tutto. Non so come mai visto che a piccoli intervalli salvo. Boh. Un vero mistero.
Ho provato in tutti i modi a  recuperare il testo iniziale ma nulla da fare.

02 novembre 2020

Caponata di mele. La ricetta del lunedì.


Mi piace l'autunno con i suoi colori caldi e i suoi frutti. Co il  tepore  residuo maturano ancora tante verdure estive come peperoni o melanzane, ma il sapore di quelle maturate in agosto non si batte.
Ecco che in mancanza di melanzane si fa  strada l a nostalgia di una bella caponata. Ma a tutto c'è rimedio e questo è un piatto che ho mangiato ben più di 7 anni fa. Ve lo consiglio, soprattutto se avete la pazienza di lasciarlo riposare. Il giorno dopo è ancora più buono.
Ho ritrovato una vecchia ricetta del 2013. Me l'aveva data lo chef Claudio Favale dopo un'inaugurazione in cui l'aveva servita. Mi era piaciuta molto e gliel'avevo detto e dopo pochi giorni avevo ricevuto dosi e procedimento.

26 ottobre 2020

I biscotti al tè matcha di Akiko. La ricetta del lunedì.


Tempo di biscotti. Si accende il forno e passa la paura. E si scalda casa, spesso fccio coì quando fuori fa freddo e non ci sono ancorai termosifoni in funzione. Questa ricetta è di Akiko Yatani, una  violinista giapponese  che vive in  Italia. Molti artisti, soprattutto musicisti classici e cantanti lirici di origine asiatica visitano il  nostro paese attratti dalla nostra tradizione e molti di loro si fermano poi qui. Per mia  esperienza ne ho conosciuti diversi da  Cina, Giappone  e Corea.

19 ottobre 2020

Biscotti di avena. La ricetta del lunedì.


Come ci ricorda Tradurre il Giappone in questa stagione aumenta l'appetito stimolato dai prodotti della terra che maturano in autunno. In Giappone si chiama「食欲の秋 」"shokuyoku no aki"  cioè l'appetito dell'autunno.
E cosa c'è di meglio di uno spuntino mentre si studia il Giapponese? Questa è la mia merenda di oggi mentre decido se tradurre il nome  del blog @クリームなし (letteralmente @Kurīmu nashi = niente  crema) o traslitterarlo in katakana @センザパンナ (= @ senzapan'na).
Per ora ho scelto il secondo, come si fa con i nomi propri stranieri.

12 ottobre 2020

Torta al profumo di Satsuma Miyakawa e mele. La ricetta del lunedì.


Conoscete l'agrume chiamato Satsume Miyakawa ( o Miyagawa a seconda  se nella parola originale  sulla  sillaba ka c'è il nigori cioè ". O come li chiamava Ban Sensei, la mia prima insegnante di giapponese, "chon chon"). Io no fino a 2-3 anni fa eppure sono stati portati in Europa dai gesuiti alla  fine del 1700 (pare, dicono). Sono gli agrumi che maturano per  primi, già in ottobre fino a  dicembre e sono i più consumati in Korea e Giappone. Originari della Cina, come tutti gli agrumi, hanno avuto subito una grande diffusione di coltivazione in Giappone dove viene utilizzata anche la buccia in cucina. Seccata e tritata fa parte del mix di sette spezie chiamate Shicimi Togarashi (detta anche, non solo per la facilità di pronuncia “Nanami Togarashi"). Nel numero quattro (Shi detto anche Yon) e nel numero sette (Shichi o anche Nana) è presente il suono Shi che significa morte ed è il motivo della pronuncia alternativa. La traduzione del nome della spezia è quindi sette (Shici o Nana) sapori (Mi) peperoncino (Togarashi): peperoncino ai sette sapori. Una di questi sette è appunto la scorza di mandarino giapponese nella varietà a scorza arancione. Questo agrume ha tre varietà: a scorza verde, gialla o arancione.