25 novembre 2005

I profumi della terra


Oggi sono stata in campagna a raccogliere le olive.
Però non volevo tornare a casa a mani vuote e allora ho raccolto rosmarino, salvia, limoni e arance amare.

Per ora sono in un vaso a profumarmi la casa, ma nei giorni prossimi li userò in cucina, le idee sono molte.
Voglio usare il rosmarino per affumicare un trancio di pesce e per fare dei panini rosmarino e uvetta.
Con l'arancia amara voglio fare le casadine ( o formaggelle, piccoli dolci sardi), sempre con l'arancia farò il ripieno dei ravioli di ricotta come faceva mia nonna e con il limone voglio fare un chutney.
E la salvia? Per ora mi viene in mente solo di friggerla in tempura, ma si accettano suggerimenti.

11 commenti:

  1. Salve la salvia fritta nell'uso arabo era chiamato con gli anelli di cipolla i "finti pesci fritti" magari fà più figo tempura, ce stà.
    Venivano infarinati e fritti in pastella e la forma della cipolla dava l'impressione del calamaro e quella della salvia da l'impressione di un pesce fritto a linguata.
    saluti dal mio mondo arabo che amo immaginarlo bello pieno di pace e tanta spirito di socializzazione.

    RispondiElimina
  2. Grazie anonimo, mi interessano molto queste curiosità (chiamiamole informazioni :) ).
    Perchè dici "tuo mondo arabo"? :))

    Io sono affascinata dalla cultura e lingua araba. Avevo iniziata a studiarla molti anni fa ma ne ho fatta veramente troppo poca (più ch e grazie prego, vorrei un caffè non ricordo).
    Ma forse è arrivato il momemto per riprenderla. :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Daniela!
    Ho notato che nel tuo blog ci sono 2ricette presenti nel blog di Paperetta Ye Ye
    ...sei sempre tu?!?!?;-)

    Belle ricette....ma soprattutto BUONE!!!

    Terry

    RispondiElimina
  4. ciao Daniela mi riferisco al mondo arabo di oggi, nel senso di quello che sta capitando, dell'odio che non è certo i finti pesci fritti.

    RispondiElimina
  5. la salvia la puoi usare come condimento ai tortelli burro e salvia ....la morte sua :)

    RispondiElimina
  6. Andrea... e con gli anolini? Ne potremmi riparlare... che ne dici?

    RispondiElimina
  7. Terry, Paperetta è una mia cara amica, la migliore :))

    RispondiElimina
  8. non ho capito vuoi usare la salvia con gli anolini?????
    mai nella vita :(

    RispondiElimina
  9. Andrea, scherzo, lo sai :))))))

    RispondiElimina
  10. Mi incuriosisce molto il chutney di limone che hai menzionato... E considerando che hai già fatto le pardulas penso che non dovrò aspettare molto per sapere com'è. :)
    Poche idee ho per la salvia, solo dirti che a me piace tanto con la carne. Qualche saltimbocca magari? :D
    Il "finto pesce fritto" mi ha fatto pensare che qui a casa invece chiamamo "pesce del povero" (pescado del pobre) le costole di bietole in pastella, fritte...

    RispondiElimina
  11. Hai ragione Marcela, sto solo aspettando i limoni di mio padre e poi farò il chutney e lo metterò qui.
    Questi sono pochi.

    RispondiElimina