24 febbraio 2008

Mousse ai tre cioccolati


Alle 16,30 ero ancora in ufficio e mi arriva un sms da mia sorella che dice: vuoi venire a cena? Io rispondo: sì, ma cosa porto? e la sua risposta è: mi affido al tuo buon cuore. Mezz'ora per arrivare a casa dall'ufficio e mezz'ora in cui pensare cosa fare in così poco tempo con quello che ho in casa.
Mi sono ricordata di due bicchierini fatti in un'altra occasione e ripropongo quello al cioccolato.
Per la ricetta mi sono ispirata a quella della Mousse ai tre cioccolati di Ernst Knam, tratta da Terrine d'autore edito dalla Biblioteca culinaria, o meglio ho preso la sua ricetta della mousse al cioccolato fondente l'ho modificata e l'ho adattata agli altri due (al latte e bianco).
Faccio tutto in mezz'ora e poi metto le mousse in frigo a solidificare.

Per 12 bicchierini piccoli.

Per la mousse al cioccolato fondente:
80 g cioccolato fondente
100 g panna fresca montata al momento
per la mousse al latte (va bene anche gianduia)
100 g cioccolato al latte
100 g panna fresca montata
per la mousse al cioccolato bianco
80 g cioccolato bianco
50 g panna fresca montata

Il procedimento è uguale per tutti.

Fondere a bagnomaria il cioccolato fondente. Aspettare che si raffreddi un po' girandolo spesso con una spatola e quando è sui 28°C amalgamare la panna montata poca per volta cercando di non smontarla con un movimento dal basso verso l'alto.

Mettere la mousse sul fondo sei bicchierini, battere per appiattirla, e mettere in frigo.

Nel frattempo preparare la mousse al latte allo stesso modo, fare un secondo strato nei bicchierini e mettere in frigo.

Per ultimo preparare la mousse al coccolato bianco e mettere l'ultimo strato nei bicchierini e di nuovo tutto in frigo per almeno 3 ore minimo.

Io ho messo su alcuni dei pinoli glassati, su altri una gelatina di amarene ma si può rifinire a piacere, ad esempio con una granella croccante.

Sullo sfondo si vedono i bicchierini con la mini cheesecake alla ricotta. La ricetta la prossima volta.

Si possono preparare il giorno prima e tenere in frigo coperti con la pellicola da cucina.

questa ricetta partecipa alla raccolta le Ricette in un bicchiere di Morettina

16 commenti:

  1. dicevo io che c'era il trucco...continuavo a guardare i bicchierini sullo sfondopensando di avere problemi di vista, ma in realtà sono mousse di altra natura...aspetto la ricetta che mia mamma vuoleche faccia la cheesecake..bacio

    RispondiElimina
  2. da tenere presentissimo in caso d'emergenza ma anche per una serata di pigrizia buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  3. dolcienonsolo, sono sfiziosi.

    Mike, hai ragione,devo solo scrivere la ricetta e poi li pubblico.

    Caravaggio, ricordati che sono velocissimi da fare ma richiedono una sosta di minimo 3 ore in frigo, perché sono piccoli. Se volessi usare la stessa ricetta per uno stampo grande le ore aumentano ad almeno 6. Infatti questi sono dolci comodi da fare il giorno prima.

    RispondiElimina
  4. Beh, magari in tantissime altre occasioni sta panna si riesce ad evitarla; ma per le mousse... la vedo dura assai! Porca paletta, capito per la prima volta su questo sito e dopo un titolo piuttosto eloquente trovo codesta ricetta che è un inno alla PANNA... ih ih... che curiosa coincidenza, no?

    Il tuo BLOG è assai carino, se puoi ti invito a fare un saltino sul mio.

    Bye bye, saluti a tutti
    Laura

    RispondiElimina
  5. Io ho un debole per i bicchierini e per le mousse.
    A proposito, se desideri ancora avere informazioni sulla mousse di arancia, dai un'occhiata qui

    http://unafinestradifronte.blogspot.com/2008/02/mousse-allarancia-e-gelatina-darancia.html

    Con l'occasione volevo invitarti al meme "Un piatto di potere"
    Vieni a curiosare
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Dani, sei sempre una fonte inesauribile. Sono in attesa della ricetta del cheesecake alla ricotta. BRAVA!
    Un bacione
    Sonia (Arcy McB)

    PS i bicchierini sono (come misura) quelli piccoli da caffè delle macchinette?

    RispondiElimina
  7. wawa, un invito non si rifiuta mai, arrivo... Io comunque non ho mai detto che la panna nn si usa in pasticceria, s e leggi il mio post "Perché senza panna" vedrai che a me la panna piace, è un certo uso che non mi piace.
    Comunque avevo già in mente una ricetta di mousse senza panna e senza gelatna :-PPP

    Lenny, vengo avedere la ricetta e il meme, ma non garantisco di farlo in tempi brevissimi :-))

    Arcy (Sonia), i bicchierini sono -ini -ini. Li ho misuarti, alti 6 cm, la base è di 3 e l'imboccatura è di 5. Non li ho mai visti così piccoli nelle macchinette :)

    RispondiElimina
  8. mattop, una bomba di calorie vuoi dire?
    se ci pensi ogni bicchierino ha meno di 40 g di cioccolato e di 30 g di panna...

    aspetta quella senza panna e gelatina... è quasi dietetica :-PPPP

    RispondiElimina
  9. Questa si che ci vuole, con questo tempo nuvoloso ... se solo sentissi il sapore delle cose che assaggio con questo odioso raffreddore!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ciao
    Marika

    RispondiElimina
  10. Dany, stasera sei da me a cena? Alle 16,30 ti mando un SMS hehehehehehehe

    RispondiElimina
  11. Marika, appena passa il raffreddore li puoi provare.

    Salsadisapa, grazie

    Jajo, l'ho letto solo ora... peccato, te li avrei portati :-PPPP

    RispondiElimina
  12. Ciao Daniela!Sono una tua fan :) visto che ho una passione per i dolci in bicchiere, devo assolutamente provare questa mousse!!!
    Un consiglio: devo ritoccare le dosi per 2 persone, in 2 bicchieri normali... dimezzare le tue dosi potrebbe andar bene?
    E conviene farla il giorno prima?
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE :)

    RispondiElimina
  13. Pia Sorrentino10 marzo, 2008 21:55

    Ottima mousse da fare il giorno prima, per risparmiare tempo quando di tempo non ne abbiamo.
    Golosa da morire, la vedo bene guarnita con granella di nocciole e magari qualche nocciola intera per garantire l'effetto scenografico!
    Complimenti davvero.

    RispondiElimina