26 ottobre 2008

Pita greca con lievito madre


Ho modificato la ricetta della pita greca basandomi su alcune regole che danno le sorelle Simili per usare il lievito madre partendo da ricette con il lievito di birra.

Venerdì sera ho fatto il primo impasto:
90 g lievito madre
120 g farina
60 acqua

e ho lasciato lievitare tutta la notte.

La mattina del sabato ho fatto il secondo impasto:
tutto il primo impasto
120 g semola rimacinata
60 g acqua
ho lavorato fino ad ottenere una pasta liscia, non appiccicosa e uniforme. Poi ho lasciato lievitare fino a raddoppio del volume, ca 2-3 ore.
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
nel frattempo sono andata a pattinare e sono tornata a casa di corsa rinunciando al turno delle 15...
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
A lievitazione avvenuta ho acceso il forno a 250°, mettendo una teglia nel ripiano piu' basso (io uso la pietra refrattaria). Ho sgonfiato l'impasto, diviso in circa 8 palline, e le ho lasciate riposare, coperte, circa 15 min.
Passato il tempo, ho steso le palline a ca 20 cm diametro, attenzione che la superficie non abbia crepette o rotture, sennò l'interno del pane non si svuota.
Ho messo in forno, sulla pietra (o teglia ) per 4-5 min (appena comincia a imbrunire sui bordi o la parte superiore togliere).
Una pita ben riuscita si gonfia a palla appena sfornata, se la lasciate 5 minuti si sgonfia naturalmente, e dentro si forma la 'tasca' per il ripieno.
PS: i tempi di lievitazione sono indicativi, dipende da quanto è attivo il vostro lievito.
PPSS: anche la quantità d'acqua può variare da farina a farina.

Qui qualche ricetta con cui accompagnare la pita.

17 commenti:

  1. Moooolto interessante!!!
    La stavo proprio aspettando

    RispondiElimina
  2. Adesso la rifarò ma senza semola, era più simile a un pane sardo che alla pita ;-))))

    RispondiElimina
  3. Ora dimostrerò tutta la mia ignoranza in fatto di cucina greca (J.M. e Giò non leggete, pliiis), ma cosa ci mettono i greci nella pita?

    RispondiElimina
  4. Brava Daniela, che delizia!
    Dove si recuperano le "regole" per adattare le ricettine con lievito di birra alla pasta madre?

    RispondiElimina
  5. devo provarla...mi attira:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. Non ho mai lavorato con il lievito madre, la cosa mi mette paura chissa perché.. Ma dato che adoro la pita forse troverò anche un pò di coraggio..

    RispondiElimina
  7. Che voglia di Pita, Daniela!!!
    Allora consigli di non usare la semola?

    RispondiElimina
  8. Buona, a me piace molto il pane così leggero, già la immagino riempita di ricotta e verdure! mmm che brava Dani, devo assolutamente farmi dare un po' di lievito madre da sforno, posso provarci con quello di birra cmq ;-)

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. ma quanto sono belle ! Devo proprio riuscire a incontrarti per un regalo di lievito madre !!

    RispondiElimina
  11. Strana questa ricetta, non la conoscevamo! ci piace e sicuramente prendiamo giù la ricetta!
    un bacio

    RispondiElimina
  12. Mi ero preoccupato... pensavo non scrivessi più...

    Un saluto da

    Patatone

    P.s. ti ho risposto nel post della Madonnina del Pescatore...

    RispondiElimina
  13. ho poi risolto il problema che ti dicevo...improvvisamente in personalizza design è comparso quel pulsante...

    RispondiElimina
  14. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualità delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef è un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del Web. Centinaia di blog sono già iscritti ed utilizzano Ptitchef per farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito" nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  15. Amo molto la pita, ho provato a farla con il lievito di birra... ma non mi è piaciuta, proverò con la tua ricetta!!!!!
    Grazie e complimenti!!!!

    RispondiElimina
  16. Grazie della tua graditissima visita al nostro blog (aperto a tutti proprio ieri)
    Ho visto il tuo pane, è più laborioso del mio ma il risultato è uguale. Dopo darò un'occhiata ai ripieni che consigli.
    Quando vuoi passa e dacci consigli, che noi gradiamo sempre.

    RispondiElimina