01 dicembre 2006

cioccolatini


è iniziata la stagione fredda, posso finalmente fare i cioccolatini

guscio di Valrhona noir al 61%
ganache: fondente all'assenzio, fondente al rum, latte con granella di fave di cacao, bianco con pistacchi e vaniglia

18 commenti:

  1. Dany!! Ma sono troppo carini!!

    PS
    Vengo il 13!! ;)

    RispondiElimina
  2. ah che delizia incredibile i tuoi cioccolatini! ho avuto la ventura di assaggiarli una volta, tanti anni fa, saliti a torino in compagnia di un guru panificatore.
    Brava brava! Dede

    RispondiElimina
  3. Tulip: bravissima, sono contenta di vederti

    Dede: non lo sapevo. Oggi ho portato i cioccolatini al guru per il suo mercatino, se faccio in tempo prima che venga aTorino pe r Natale gliene do un po' per gli amici, tanto farete di sicuro un incontro. Però non assicuro al 100%...

    RispondiElimina
  4. ma dai, non è il caso! con tutto il lavoro che richiedono mi sentirei in colpa. grazie del pensiero, comunque. Dede

    RispondiElimina
  5. io ne vorrei giusto uno al rum...
    bono! come la fai la ganache al rum? (sempre che tu voglia svelare il segreto eh!)

    RispondiElimina
  6. in effetti stuzzicano (e brematurano.....anche, si potrebbe aggiungere) di molto

    ma non li potrebbe comperare, ovvero barattare con, che so, merci di pregio, altri dolci, bottiglie contenenti liquidi piacevoli a bersi
    ?

    RispondiElimina
  7. Per ora la prima ondata è sparita, tutti venduti al mercatino di beneficienza di Natale della chiesa Valdese, ti avverto quando ci sono i prossimi.

    Comunque di solito li regalo. Solo una volta li ho venduti ma ero ancora inesperta, ne rompevo molti e li ho venduti pure sottocosto. Allora li faccio per gli amici e basta.

    :-)))

    RispondiElimina
  8. Cuoca rossa, nessun segreto. queste sono le proporzioni:

    100g cioccolato fondente
    60 g crema di latte

    scaldare la panna e scioglierci dento il cioccolato, quando è freddo ma ancora fluido aggiungere il rum a piacere (circa un cucchiaio)

    RispondiElimina
  9. Giulio: magari io faccio i cioccolatini e tu un ovetto al tartufo tipo assedio di Corinto o come si chiama :-)))

    RispondiElimina
  10. se vuoi ti mando indirizzo per piccola spedizione :-))))

    RispondiElimina
  11. in questo caso meno male che siamo lontane... :-)
    Cioccolato e cioccolatini ripieni per me sono irresistibili, se ne ho in casa divento matta finchè non li assaggio, o meglio,finchè non sono finiti :-(

    RispondiElimina
  12. complimenti!
    mi pare di capire che sei di roma.
    dove riesci a trovare il valrhona e la granella di fave di cacao?

    RispondiElimina
  13. Anonimo, chi sei?

    Il Valrhona si trova da Di Biagio a piazzale Jonio angolo viale Tirreno, la granella mi è stata regalata da un'amica, ma credo che si trovi alla (forse) alla fabbrica di cioccolato SAID in via Tiburtina 135.

    RispondiElimina
  14. che meraviglia!!! io ho provato una volta a fare i cocciolatini (come dicono le mie figlie) è stato carino farli e buono mangiarli!!!

    RispondiElimina
  15. ho provato registrarmi per loggarmi ma non ci riesco, mi obbliga a costruire un blog.
    comunque mi chiamo enza, ho 34 anni, 3 figli e vivo a roma.

    cucina, si cucino e mi piace il tuo blog e gli altri che hai consigliato.

    al tuo ci sono arrivata tramite un sito di cucina in cui non scrivo da tempo immemore.

    invidio la tua manualità sul cioccolato, la mia bestia era anche perchè finora non ho trovato materie soddisfacenti.
    complimenti ancora e grazie dei suggerimenti

    enza

    RispondiElimina
  16. Bbbboni!!!!!

    :-)))

    RispondiElimina
  17. Tulip... non sono solo "troppo carini", sono anche DELIZIOSI !!! :-P
    Danielina me ne ha regalato un sacchetto un paio d'anni fa e sono spariti subito :-D
    Brava Danielaaaa !!!!!! Mi hai anche fatto tornare la voglia di farli (dopo la prova fatta lo scorso anno).

    RispondiElimina