07 novembre 2008

Ristorante Elodia, L'Aquila

L'Aquila, 22 0tt0bre 2008

l'occasione è stata un mio viaggio a L'Aquila per un convegno e ne ho approfittato per risentire un'amica che avevo conosciuto al corso di pasticceria professionale di Maurizio Santin.
Il modo migliore per vedersi era andare da lei a cena e così ho fatto.
Lei si chiama Nadia Moscardi e insieme ai fratelli gestisce il ristorante Elodia, che si ispira al nome della madre.
Nadia e la sorella Vilma sono in cucina mentre il fratello Antonello è in sala e tutti e tre sono sommelier.
Per l'occasione, facilitate dalla giornata feriale, Nadia si è seduta al tavolo con me e mi ha fatto compagnia.
Il ristorante si trova a Camarda, un paesino molto gradevole di chiara origine medievale a pocissima distanza da L'Aquila.

Nadia mi viene a prendere e quando arriviamo vengo accolta da un esterno molto caldo e gradevole.
Entriamo e dopo un piccolo ingresso con un salottino si passa in una sala molto curata nei particolari.
Il nostro tavolo si trova in una piccola saletta con vista sul camino e da cui si vede la porta della cucina
Nadia mi dice che il locale è stato ristrutturato nel '92 con la consulenza di un architetto e si nota subito che c'è una grande cura nei particolari.
Come si vede anche dalle piccole finestrelle con montatura in legno,dai piatti artigianali con il nome del ristorante
o dalle belle posate d'argento di foggia moderna.

Leggendo il menu mi accorgo subito che sceglier e non è facile, sono molti i piatti che mi ispirano, tutti derivano dalla tradizione e non ci sono accostamenti arditi. Quello che mi appare subito agli occhi è una grande misura e conoscenza delle proprie capacità (peraltro molto alte direi) che porta a non strafare.
C'è un menu degustazione, ma Nadia ci tiene a farmi assaggiare la sua cucina e lascio fare a lei.
Mi viene portato un aperitivo con il benvenuto dello chef che è un carpaccio di pecorino di Pizzoli, pere e miele di acacia
segue uno sformato di ricotta e cavolfiori in foglia di radicchio
e una passatina di fagioli (locali) con crostini di pane fatto da loro.I primi sono dei ravioli con succo di patate e zafferano su vellutata di zucca
e "Ma'kaira" pasta all'orzo abruzzese con radicchio e Montepulciano d'Abruzzo (non ho la foto)
Come secondo abbiamo scelto l'agnello ripieno della sua coratella e purea di patate allo zafferanomolto bello il coltello artigianale per tagliare la carne


Il predessert è un gelato di zafferano e mandorle
e i pezzi forti della serata, zuppeta di crema allo zafferano con gelato al passito di moscatello e purea di pesca
e la quasi sfera di cioccolato con gelato al confetto di Sulmona e crema di mandorle

Tutti i dessert vengono accompagnati dai pani dolci della casa
Per chiudere la piccola pasticceriae fette di arancia disidratate croccanti

I vini:

Medoto Classico ILLUMINATI millesimato (12% vol) vend.2005 sbocc.2008 Controguerra Teramo
Montepulciano D'Abruzzo Cerasuolo LA VALENTINA 2007 (13% vol) Spoltore Pescara
Montepulciano d'Abruzzo CATALDI MADONNA Malandrino 2005 (13,5% vol) Ofena L'Aquila
Passito Bianco ZACCAGNINI Plaisir Colline Pescaresi IGT 2006 (13% VOL) Bolognano Pescara
La recensione su identità golose.
Il ristorante sta ricevendo molti riconoscimenti, è in continua crescita ed è consigliato dalle migliori guide.
Il 28 gennaio 2009 in occasione di Identità Golose Nadia e Vilma Moscardi parteciperanno a un evento di cucina abruzzese.

Menu degustazione a 55 €

s.s. 17 bis n. 37
Camarda - L'Aquila
tel 0862 606219
http://www.elodia.it/

Aggiornamento 2014. Dal  2010  Elodia  si è trasferito nella  nuova sede:


E per chi vuole fare una cena romantica e non si vuole mettere in macchina dopo mangiato c'è anche il relais nel parco:
Eventi e Relais ****
via Valle Perchiana
Camarda - L'Aquila
tel. 0862 606830
http://www.elodia.it/

14 commenti:

  1. Bellissima recensione.

    E' un posto molto bello e mi piace la cura dei dettagli come il nome sul piatto...la cucina poi sembra molto interessante.

    Invidia. :D

    RispondiElimina
  2. Bello tutto ma mi devi spiegare che cacchio è il "succo di patate"??????

    RispondiElimina
  3. Finalmente!! Con un pò di differita hai postato, aspettavo ansioso ma ora sono più curioso di prima di andare a verificare personalmente! ;)
    besos!
    Enrico

    RispondiElimina
  4. ...io sn abruzzese..e quei prodotti...lo zafferano,l'agnello(nn manca mai nei piatti tradizionali..)i confetti di sulmona..le mandorle..

    ...riesco a sentirne i profumi..
    e ke bel menu' ke avete scelto..

    ^_^ cm ti invidio..

    RispondiElimina
  5. Bella rece !!!

    soprattutto belle alcune foto...

    Ti sei sbilanciata poco nei giudizi sui piatti e in generale sulla cena... capisco che sia una tua amica ma raccontaci qualcosa in più la prossima volta...:-)....

    A Dicembre si va' da Uliassi eh? Si festeggia il compleanno di Aureliano!!...

    RispondiElimina
  6. Stefano, è come dici tu, c'è molta cura dei partidcolari, ma senza strafare.

    JM, bella domanda, lo chiedo a Nadia.

    Fenice, ci puoi pure dormire con la tua fidanzatina. Un bel we romantico, che ne dici?

    Tatafrances, mi è piaciuto l'uso die prodotti locali. Ho apprezzato molto.

    Patatone, hai ragione, forse avrei dovuto, ma come dici tu è una mia amica e non volevostrafare, però magari una parola in pi l'aggiungo. Credevo ch e si capisse dal mio commento generale.
    Uliassi? sì!!! mi portate?

    RispondiElimina
  7. Certo che puoi venire... noi andiamo verso metò dicembre...bacio

    RispondiElimina
  8. Grazie per averlo segnalato, gradirei sapere orientativamente il prezzo del menu' che hai proposto.
    Tantissimi complimenti per il tuo blog.

    RispondiElimina
  9. Volete partecipare ad un concorso con una buona azione ?
    http://cookinginrome.blogspot.com/2008/10/100-good-deed-prize-il-premio-della.html
    Grazie

    RispondiElimina
  10. Ciao senza panna, puoi indicare anche il prezzo medio o quello del menu' degustazione?

    Grazie Ale

    RispondiElimina
  11. Il menu degustazione costa 55 €.
    Appena vado a casa metto anche le portate e i prezzi dei piatti che ho preso io.

    Grazie della segnalazione.

    RispondiElimina
  12. La pasta senza foto è una "Ma' Kaira" con la K e con H ... ameno che qualcuno non si sia messo a plagiare.
    Saluti

    RispondiElimina
  13. Grazie Loste, era solo un refuso, un mio errore di digitazione che mi era sfuggito.
    Nessun plagio.

    RispondiElimina