03 settembre 2012

Gibbo's, Roma


 Tornata  dalle  vacanze  ho  ripreso  i giri per  provare  posti nuovi. Di indirizi validi tra  quelli  noti ce ne  sono  tanti, ma  io credo che sia  giusto anche dare il  dovuto risalto a  chi intraprende  una nuova  attività in un periodo come  questo, dove a dar retta a tg e quotidiani non ci si dovrebbe arrischiare in  imprese  nuove di nessun  tipo.
La zona di Ponte Milvio dopo essere stata cantata da  Claudio Baglioni  negli anni '70 ha  vissuto lunghi anni di dimenticanza, poi è diventata famosa per i lucchetti messi dai ragazzi innamorati che leggono i libri di Federico Moccia.

Ponte Milvio

Lucchetti

Grazie a questo qui sono nati come funghi decine di locali, specializzati soprattutto in aperitivi e dopo cena, e dove la qualità non sempre la fa da padrona. In questa zona Daniele Marchi ha avuto il coraggio di aprire un locale che si distingue sia offrendo orari lunghi, pre e dopo cena, e una scelta di cocktail da fare invidia a molti ma punta anche sulla sua esperienza in cucina, maturata negli anni presso nomi storici a Roma: Ciarla, Enoteca Ferrara, Baba e Incannucciata, unendo passione e materie prime selezionate. Daniele ha  fatto  gli studi  classici ma  la  passione per la  cucina l'ha portato  a seguire una  strada  diversa. Dopo  anni di affinamento  delle competenze  ha voluto mettersi in proprio, ha  cercato  un locale che  gli  piacesse e ha  impegnato  i  mesi  di  ristrutturazione affinando anche le sue  conoscenze nel settore  bar/cocktail. Tutti i suoi piatti sono espressi, i menù variano con frequenza a seconda della disponibilità del mercato e della stagione. Il martedì, venerdì e sabato la  visita al  mercato ittico è garantita e ci sono sempre piatti di pesce, grandi crudi (passati all'abbattitore) preparati in vari modi, dai nostrani olio e limone ai più esotici polinesiana, cilena, con wasabi. Non mancano le ostriche e frutti di mare offerti con un calice di prosecco e tanti piatti classici o presi dalla tradizione romana come gli spaghetti cacio e pepe. Daniele in cucina si diverte anche con creazioni originali da assaggiare.

In attesa del commensale mi viene  offerto  un Bloody Mary
Bloody Mary
polpettine alla menta   come  benvenuto

Baccala' mantecato su crema di ceci e pane dorato
Insalatina di polpo, seppie e gamberi al profumo di menta
Insalatina di seppie cotte a bassa temperatura
La cacio e pepe
Omaggio alla Sicilia: Spaghetti con pesto di pistacchi egamberoni rossi di Sicilia
Spaghetti con colatura di alici di cetara zucchine e crumble di pane



Cartoccio di Baccalà: Baccalà in carta film cotto al forno con, capperi, pachino, olive taggiasche, basilico e timo
Gamberoni in pasta kataifi su mousse di avocado e riduzione di aceto balsamico alle mele

Gelato alla crema affogato al calvados
Semifreddo all'amaretto accompagnato da shot all amaretto di Saronno
Crêpes farcita con ricotta mantecata all'arancia e scaglie di cioccolato gratinata con zucchero di canna

Il mio parere dopo 2  visite. Tutto molto piacevole, dall'ambiente  al cibo. Interessante lo spazio esterno  per fumatori arredato con sgabelli e comodi appoggi  dove fumarsi  in pace  una  sigaretta scambiando  due  parole, sorseggiando qualcosa  e spizzicando qualche stuzzichino che  Daniele  manda  fuori. Premetto che  io  sono  contraria al  fumo e soprattutto non capisco come  si  concili  questo con il  cibo. In passato ho  fumato ma  mai  a  tavola. Detto ciò trovo  molto importante  non penalizzare  chi  ha  questa abitudine, tanto non serve. Trovo  molto più sgradevole  per  chi  non  fuma doversi  sorbire il fumo dei  vicini  nelle  pizzerie  all'aperto. Quindi bravo Daniele che ha  trovato  una  bella ed  elegante soluzione.
I  piatti che  ho assaggiato tutti molto buoni, alcuni  ottimi, altri (pochi) da  migliorare.
Le due  insalate di mare tenerissime e  freschissime. Conoscevo già  il baccalà  mantecato che  si  conferma  molto valido. Cacio  e  pepe, cottura  perfetta, leggermente saporito il cacio. Omaggio alla  Sicilia, molto buono e  interessante. Spaghetti con colatura  di alici praticamente  perfetti, delicati e  saporiti al punto  giusto  con  il  crumble  di  pane a completare. Le porzioni dei primi  in particolare  sono  generose.
I gamberoni molto buoni, ben puliti pe  poterli mangiare  agevolmente  anche dai meno  esperti, cotti al punto giusto e condiemnto  equilibrato. Il baccalà  in guazzetto merita  una revisione della cottura per  migliorarne l a consistenza e  renderlo  più morbido.
Ottimi  il  gelato e  il semifreddo, buona  la  crepe forse  più  invernale come consistenza  e  freschezza.
Non mancano  piatti  di terra. In una visita  precedente  avevo mangiato anche una  bistecca di fassona buona  e ben cotta  al  sangue e i "fiori di zucca imbottiti con ricotta di mucca e speck con brunoise di zucchine al sentore di zafferano".

Nel  complesso la  mia  impressione  finale  è di un  posto interessante e  da seguire.


Gibbo's
via Castelnuovo di Porto
tel +39 0633221011
cell +39 3394613454
chiuso  domenica
lunedì-sabato 18,30-2,00


prezzo medio vini esclusi 30/35 €
carte  di  credito

Aggiornamento dell'ultim'ora: su Tavole Romane le  chiusure  per  ferie e le aperture e  le nuove proposte romane!


10 commenti:

  1. Ciao Daniela! Ben tornata... Ciporti sempre novità interessanti tu! Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Elisa, grazie. Mi piace visitare posti nuovi e dare spazio ai giovani.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Andrea,lo sai che quando verrai sarai sempre il benvenuto.

      Elimina
  3. grazie ci andró sicuramente!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Metto in agenda pure io! (Un consiglio, da estendere a molti ristoratori: metteteli 'sti prezzi nei menu sui vostri siti web, non siate timidi! 8-] )

    RispondiElimina
  5. Da provare! Grazie Daniela, anche per la citazione :-)

    Il consiglio di persifal è più che condivisibile, sarebbe bello trovare sempre menu e prezzi aggiornati sui siti web dei ristoranti.
    E invece spesso (senza nessun riferimento a Gibbo's scoperto solo dopo aver letto il post) neanche vengono riportati i periodi di chiusura...e a volte non c'è proprio il sito web...

    RispondiElimina
  6. Messo in agenda anch'io! :)

    RispondiElimina