20 marzo 2017

Cavolfiore in casseruola. La ricetta del lunedì.


Tempi magri o forse solo  giusti così. E' quaresima e se non si digiuna  più o non si osserva il venerdì di magro è sempre una buona abitudine rispolverare piatti antichi poveri, gustosi, economici e salutari.
Questo è il cavolfiore in  casseruola che fa mia  madre, nasce  dal matrimonio tra un piatto  piemontese e una cottura alla  sarda come la faceva mia nonna.

Ingredienti:

1 cavolfiore bianco
aglio
un pezzo di  salsiccia  sarda stagionata
olive nere
vino rosso 1  bicchiere
olio e  sale

Scaldare l'aglio nell'olio senza farlo soffriggere, aggiungere la salsiccia  tagliata in pezzi di  circa 5 cm, far  insaporire  senza  friggere. Pulire e lavare il cavolfiore e dividerlo in pezzi grandi. Metterlo a cuocere nell'olio. Sfumare con il vino rosso e portare a cottura. Poco prima di spegnere aggiungere le olive e lasciarle insaporire.

Buonissimo con tanto pane del giorno prima inzuppato nel sughetto.


4 commenti:

  1. Interessante versione!
    sono contenta che l'hai postato ora ho capito a cosa ti riferivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto casalingo come piatto, ma sono quelli che preferisco ;)

      Elimina
  2. Mai provato con la salsiccia, rende quello che altrimenti sarebbe solo un contorno un gustoso piatto unico!

    RispondiElimina
  3. Esatto, concordo in tutto! Poi sono gusti ma a me piace molto.

    RispondiElimina