30 settembre 2019

Spaghetti di riso al Pesto di zucchine. La ricetta del lunedì.


L'autunno è arrivato ma qui ci sono ancora delle giornate caldissime e i prodotti dell'orto non si fanno desiderare.
Ho preso delle belle zucchine napoletane, regalo del contadino di mio padre, quelle con la buccia scura. Poi in terrazzo ho ancora un'abbondante produzione di basilico, rucola, erba cipollina. Ho aggiunto noci e aglio e il gioco è fatto. Delle zucchine si usa  solo la  parte esterna scura, con quello che resta si possono fare minestre, creme, vellutate o cuocerle in padella con olio, aglio e peperoncino e mangiare come contorno.



Questo pesto si può usare spalmato sul pane come stuzzichino o come condimento della pasta. Ho usato spaghetti di  riso per realizzare una ricetta totalmente senza glutine, lattosio e vegana.
E' ottimo aggiunto a  insalate come condimento o a  minestroni o anche  per realizzar e delle ottime  lasagne.
Il mio suggerimento è di usarlo fresco o in caso dovesse avanzare di congelarlo.


Spaghetti di riso al pesto di zucchine napoletane.

2 zucchine napoletane
2 fiori di zucca
basilico 4 cimette
rucola alcune foglie
erba cipollina un mazzetto
1 spicchio di  aglio
4 noci
sale
olio extravergine di oliva


Lavare tutte le verdure. Con un pelapatate tagliare la  buccia  delle zucchine lasciando poca  parte  bianca. Tagliare  grossolanamente odori, aglio e le  noci sgusciate. Tritare tutto con  un  tritatutto aggiungendo  sale e  olio fino a quando non si ottiene una  consistenza  cremosa.


Cuocere al  dente gli spaghetti di riso. Mettere un po' di salsa in una ciotola calda. Aggiungere gli  spaghetti tirati su con  un forchettone  o le  apposite  pinze. tenere da parte  un po' di acqua  di cottura. Amalgamare spaghetti e salsa e se  necessario aggiungere l'acqua di cottura per mantecare bene il  condimento. Se necessario aggiungere olio e sale.
Per finire spolverare con noci tritate.


Come alternativa alle noci si possono usare anche le mandorle e a piacere aggiungere anche peperoncino.

Nessun commento:

Posta un commento