18 aprile 2008

Rifugio Col Alto, Corvara in Badia... e 3!

Domenica 23 marzo, Pasqua.
A Corvara in Badia nevica ininterrottamente da tre giorni.
Sono qui per lo stage di pattinaggio quindi non mi importa che non ci sia il sole, anzi è più suggestivo, nevica anche dentro al palaghiaccio.

Ogni giorno non si sale mai molto sopra lo 0° e di notte si arriva a -9°C, minimo se non di più.
Dopo esserci stata per la Pasqua 2007 e a Settembre 2007 sono tornata al rifugio Col Alto di Corvara, dove ho trovato ancora altre novità piacevolissime.
Tanto per iniziare un bel menu, dove compaiono prodotti ricercati: il foie gras, la polenta di Storo, l'olio di Pianogrillo... Poi una carta dei vini con una bella scelta di champagne tra cui, come dicevo già un anno fa , il Paillard e per finire le ostriche, con la loro carta: Magari queste ultime potrebbero sembrare un po' una forzatura a quella quota (2000 m.), ma sono comunque un segno della cura nel cercare prodotti di alta qualità da parte dei gestori.


Io ordino la terrina di foie gras con composta di fichi e gelatina di Sauternes accompagnata da fior di sale di Trapani (se ricordo bene)Altri hanno ordinato una bella tartare di manzetta biologica austriaca con olio extra vergine di Pianogrillo, limone e moutarde

Un tulipano di padano con funghi porcini, gorgonzola e polenta di Storo
una tagliata di manzo alle erbe e scaglie di parmigiano
il menu



E non ho fotografato la crema bruciata (con VERA vaniglia) con banana caramellata, buonissima.
Una birra per stare leggeri...
e grappa finale

e si torna a pattinare.


Rifugio Col Alt
Corvara in Badia
Bolzano

8 commenti:

  1. Dany!! Ma stai sempre a Corvara!!
    Ti daranno la cittadinanza onoraria!!!
    baci

    RispondiElimina
  2. oggi purtroppo non riesco a venire da mirko, sorry!

    RispondiElimina
  3. Posti splendidi !
    Hai ripreso a pattinare alla grande vedo, complimenti !!!
    Baci Laura

    RispondiElimina
  4. Tulip, quando posso ci vado, anzi mi sa che quando andrò in pensione mi trasferirò se mi vogliono. :-)
    Lefrancbuveur, pazienza. Se vuoi una volta ci diamo appuntamento da lui anche senza degustzione organizzata :-) e ci beviamo una birra.

    Laura, da un paio di anni sì, è la mia attività principale, dopo il lavoro purtroppo :-)))))

    RispondiElimina
  5. Tulip, quando posso ci vado, anzi mi sa che quando andrò in pensione mi trasferirò se mi vogliono. :-)
    Lefrancbuveur, pazienza. Se vuoi una volta ci diamo appuntamento da lui anche senza degustzione organizzata :-) e ci beviamo una birra.

    Laura, da un paio di anni sì, è la mia attività principale, dopo il lavoro purtroppo :-)))))

    RispondiElimina
  6. Quante buone cose....mi da fame!!!
    bacione

    RispondiElimina
  7. che bel menu, ne avrai da pattinare per smaltirlo, complimenti per il blog

    RispondiElimina