21 giugno 2012

Un frullato di fine primavera - inizio estate


Siamo quello che mangiamo? Di sicuro il cibo che ci nutre  forma  le  basi per il nostro  benessere. Tempo  fa ho parlato della ricetta  della felicità, ognuno ha  la sua, molto personale e  confrontarsi è  importante.
Così  come in cucina si può  imparare  molto  dall'esperienza  degli altri, così  nella vita  il  confronto è fondamentale.

Purtroppo per  carenza  di tempo partecipo a  pochissimi  contest, di questo mi è  piaciuto molto  il titolo e la  finalità, il benessere.
Credo che alla fine lo stare bene  in tutte le sue accezioni  sia il fine ultimo di tutti  noie di  tutto quello che facciamo, il motore  che ci spinge  a fare quello che  facciamo.
Perchè quando stiamo bene  noi  possiamo aiutar e gli altri, i  nostri cari , a  stare  bene.
Quindi, tornando a noi, cosa  c'è di meglio quando finisce l'inverno e  i primi  caldi ci fanno sentire  stanchi e assetati e sentiamo di aver bisogno di vitamine, sali  minerali e di tanta acqua?
Io ho risolto con  un  gran  frullato fresco e ricco! Approfittando del cambio di stagione ho  potuto  mettere  insieme  frutta invernale (che ancora  si trova) e verdure  fresche di primavera e ne è venuta  una  bevanda  dolce e fresca, ricca di nutrienti.
Tante mele, e  poi carote, sedano, tanto succo di  arancia e mandarino (o  altri agrumi che ancora  si trovano, limoni, pompelmi, lime, secondo stagione). Non  ho  messo zucchero ma  chi  lo  desidera  può aggiungerne un  po', il miele sarebbe ancora meglio. Secondo  me andava bene così perché il dolce delle mele mi bastava.
Si consiglia  di  berlo  subito per  evitare  l'ossidazione  delle  vitamine  che  le renderebbe inutili.
Io l'ho lasciato un po' denso e  devo  dire  che il contrasto di sapori mi  è sembrato ottimo!  Da  rifare prima che finiscano definitivamente gli agrumi!!!



Questa  "ricetta" non ricetta  partecipa  al contest di Verde Cardamomo



1 commento:

  1. I love frullato, con tutto dentro! :)
    Buonissimo questo!

    RispondiElimina