“ Il nostro obiettivo: elaborare una pedagogia che insegni ad apprendere, ad apprendere per tutta la vita dalla vita stessa.”.
(Rudolf Steiner)

13 dicembre 2013

Street Food Heroes 2014

Mese  di guide questo di fine anno.
Questa  sullo Street  Food raggruppa dalla pizza a portafoglio al trapizzino, dalla piadina cracker alla polenta alla spina,passando attraverso tutte le eccellenze italiane del cibo di strada, fatte con materie prime di qualità e ricette tradizionali o innovative.

Il cibo povero nasce prima come necessità, ma poi viene trasformato in una vera e propria arte culinaria. Questa guida è quindi un viaggio alla scoperta dell'Italia, dal passato alle tradizioni, e sperimentando il nuovo e il diverso.
La guida nasce in collaborazione con CERES e  raccoglie 136 schede di recensione, complete di indirizzi, contatti e fasce orarie d'apertura dei locali, oltre a informazioni, curiosità e giudizi di valutazione. Ci sono inoltre 240 segnalazioni di altri locali e più di 600 fotografie.
Un vero e proprio viaggio che  parte  dal programma "Street Food Heroes", andato in onda da maggio 2013 sulle reti Mediaset Italia 1 e Italia 2, all'interno del quale CERES ha creduto da subito che nell'eccellenza degli ingredienti si unisce la semplicità del consumo di strada.
Punteggio espresso in stelle per un massimo di 9 (attribuito considerando la storia, l'esperienza, la tradizione/innovazione, la scelta delle materie prime, l'elaborazione della ricetta, l'assaggio, e ovviamente la voce del popolo).
I best 25 provengono da 11 regioni diverse, con la Campania capolista (ben 7 segnalazioni) tra i migliori locali 5 hanno ottenuto 7,5 stelle e altri 17 ne hanno ottenute ben 7.
3 campionissimi si sono aggiudicati ben 8 stelle
- Stefano Callegari, 00100 Pizza (Roma), voto 8;

- Stefano Bartolini, Osteria del Gran Fritto (Cervia), voto 8;

- Salvatore Di Matteo, Di Mattero dal 1936 (Napoli) voto 8;
e  gli altri nel dettaglio:
- Eleonora Neri e Alberto Mengozzi, Piadina al Parco (Cervia) voto 7 e mezzo;
- Gabriele Bonci, Pizzarium (Roma) voto 7 e mezzo;
- Moreno Cedroni, Anikò (Senigallia) voto 7 e mezzo;
- Mauro Uliassi, Uliassi Street Food (Senigallia) voto 7 e mezzo;
- Corrado Assenza, Caffè SIcilia - Noto dal 1892, (Noto) voto 7 e mezzo;
- Eustachio Ruggieri, Bar pasticceria sottozero ( Matera) voto 7;
- Vitantonio Valvano, L'antico forno di Valvano (Avigliano) voto 7;
- Franceso Di Iorgi, Bar Ercole Gelateria (Pizzo Calabro) voto 7;
- Vincenzo Piccirillo, La Masardona (Nappoli) voto 7;
- Luciano Daniele, Antica Trapperia dal 1945 'O Russ (Napoli) voto 7;
- Raffaele Attanasio, Antico Forno delle sfoglietelle calde (Napoli) voto 7;
- Francesco e Salvatore Salvo, Salvo pizzaioli da 3 generazioni (San Giornio a Cremano) voto 7;
- Raffaele Capparelli, Pasticceria Bar al Capriccio (Napoli) voto 7;
- Pasquale e Gaetano Torrente, La cuopperia del convento (Cetara) voto 7;
- Mario Magnani, Cafè degli artisti (Cesenatico) voto 7;
- Riccardo Cangini, i fritti de Sora Milvia (Roma) voto 7;
- Famiglia Moltedo, Panificio Moltedo dal 1874 (Recco) voto 7;
- Giuseppe Zen, mangiar di strada (Milano) voto 7;
- Luigi Luini, Luini (Milano) voto 7;
- Nino Fiduccia, Antica focacceria San Francesco (Palermo) voto 7;
- Maurizio Biondini, Biondini Maurizio Macelleria (Grutti di Gualdo Cattaneo) voto 7;
- Stefano Vassoney, Pasticceria Perret dal 1964 (Cogne) voto 7.
  
Street Food Heroes  Guida al miglior cibo di strada italiano
oltre 130 recensioni e 240 segnalazioni
Autore: Mauro Rosati
Editore: Gribaudo
Pagine: 240
prezzo: euro 12,90
data di pubblicazione: novembre 2013

Degno di nota il premio a:
- Stefano Callegari, per 00100 Pizza (Roma)
che oggi inaugura  il primo Trapizzino a  Piazzale  di  Ponte Milvio 13



2 commenti: