01 novembre 2014

Come "La focaccia di Recco"

Autunno tempo di feste, la prima, HAlloween  è appena passata e già si parla delle prossime. San Martino, per  assaggiare il vino nuovo, Santa  Barbara protettrice di noi geologi, santa Lucia che porta  i primi regali, l'8 dicembre  e via  di seguito...
Nel frattempo con i primi freddi accendo finalmente il forno e cosa  c'è di  meglio una sera che arrivo tardi e ho poco tempo per fare qualcosa di appetitoso, magari accompagnato con  un'insalatina  mista  della mia produzione?

Così nasce il desiderio di una bella  e  buona focaccia  di Recco.
Cerco in rete e decido che  quela  che mi dà  più affidamento è la ricetta del Consorzio Focaccia col Formaggio di Recco. Con la video ricetta poi diventa ancora più semplice farla.

Premetto subito che  quello che  ho ottenuto "non è LA" focaccia di Recco (semmai di Roma ;-)  ) ma  una focaccia  ottima  ispirata  a  quella originale  della  città ligure.

Per  comodità copio-incollo qui anche  il testo  preso dal  sito della Cucina Italiana, per me da  sempre una  sicurezza.
E'  con  il forum CI che ho mosso i primi passi enogastronomici in rete e  ancora adesso mi ci affido  spesso.


Focaccia di Recco
Ingredienti:
farina di grano tenero tipo "00" kg 1
acqua naturale dl 5,5
olio extra vergine di oliva dl 1,0
sale marino fino gr 10-20 
crescenza fresca kg 2
Procedimento:

Si lavorano insieme gli ingredienti nel seguente ordine: farina, acqua, olio e sale fino ad ottenre un impasto morbido e liscio. Terminata l'operazione d'impasto, lo si lascia riposare per 30 minuti a temperatura ambiente, coperto da un telo. Si suddivide l'impasto in porzioni corrispondenti alle esigenze di impiego e la si tira. Quindi si procede manualmente allargando la pasta posizionando le mani sotto alla sfoglia, fino allo spessore inferiore al millimetro, avendo cura di non provocare perforazioni della superficie. Si adagia la sfoglia ottenuta nella teglia di cottura, precedentemente unta con olio extravergine di oliva, quindi la crescenza, distribuendola in piccoli pezzi così da coprire tutta la superficie. Si procede alla lavorazione dell'impasto rimanente, come in precedenza, per ottenere un secondo strato di sfoglia, che sarà lavorato sino a renderlo sottile, quasi trasparente, e successivamente adagiato sulla base già coperta di crescenza. Si saldano, schiacciandoli, i bordi sovrapposti delle due sfoglie per impedire la fuoriuscita della crescenza durante le operazioni di cottura. Pizzicate in più punti la sfoglia superiore, formando dei fori. Cospargere la focaccia con un filo d'olio e una spolverizzata di sale. La cottura deve avvenire in forni alla temperatura compresa tra i 270 e 320° per 4-8 minuti, fino a quando la superficie del prodotto non avrà assunto un colore dorato, con bolle o striature marroni.

Ringrazio anche io il Signor Lucio Bernini del Consorzio Focaccia col Formaggio di Recco che nel  video dà ottime  spiegazioni rendendo molto semplice  l'esecuzione  anche in casa  di questa ricetta tradizionale. L'ideale sarebbe avere un forno a legna, ma a quanto pare anche con quello  di casa  si ottengono risultati  accettabili.

in cottura
Ottima soluzione per  una  cena  veloce preparata all'ultimo. Mentre il  forno si scalda  si impasta e  si procede al  riposo di minimo mezzora (2  ore  o più sarebbe meglio).


video

Nessun commento:

Posta un commento