12 agosto 2013

Fregola sarda con tenerumi


L'orto in città continua a  produrre molta  verdura. I  fiori  di  zucca la fanno da   padroni a  volte  schiudendosi  a  decine.
Ho  tre  varietà, zucchina  romana,
zucchetta  serpente  di  Sicilia  e  trombetta  di Albenga.

La  parte  verde  cresce  molto  e  con  i  germogli (tenerumi9  è  usanza  farci uan minestra. Oltre  tutto   tagliare  i germolgi  stimola  la pianta   crescere di  più.
La  ricetta che  consiglio è di  farli  con la fregola sarda  o  in mancanza  con  il  couscous.
  • Raccogliere un bel fascio di “tenerumi” (quando la pianta è adulta e cresce su pergolati si cima la pianta che così butterà altri rami lateralmente);
  • scegliere tutte le foglie tenere e i fiori (solo quelli chiusi) e lavare più volte;
  • mettere dell’abbondante acqua a bollire e tagliare le foglie lavate;
  • quando l’acqua è in ebollizione salare e cuocere la verdura;
  • con l'acqua  di cottura  delle  verdure cuocere la fregola sarda  o  il  cous  cous;
  • soffriggere in un padellino uno spicchio d’aglio ed aggiungere a piacere alcuni  fiori  di zucca  aperti tagliati  a striscioline e un paio di pomodori ben maturi e un po’ di pepe;
  • saltare le  verdure in questo  soffritto aggiungendo  un piao di alicette  sott'olio e  impiattare con la  fregola  o il  cous cous.
Tenerumi

L'ho servita con una  ciotola, anche questa fatta  da  me nel laboratorio di PotsRome che frequento ormai da qualche mese, decorata  con  smalto  blu, il bordo è  stato  rifinito con   il chun.

Nessun commento:

Posta un commento