17 luglio 2017

Crema fredda di sedano rapa. La ricetta del lunedì.


Buonissima!!! Un po' inventata, un po' ho preso degli spunti in rete e l'ho fatta.
Tutto è nato da un bel sedano rapa che ho visto in vendita e che ho fatto  subito mio. Tanto, mi sono detta, un  modo per prepararlo lo trovo, alle brutte  lo faccio stufato in padella con poco  olio e aglio.
Poi ho messo l a domanda su facebook e si è aperto un mondo di contributi e  suggerimenti.
Morale: ho  selezionato una ricetta, ho fatto i miei aggiustamenti  secondo i miei gusti e mi sono ripromessa di  ricomprarlo perché ne voglio provare altri.

Ho anche scoperto che è  ottimo crudo per cui mentre tagliavo ne mangiavo ogni tanto un pezzo.
Gli ingredienti che ho scelto sono molto comuni (tranne uno, il  fungo nero  o galletto nero), ma può essere sotituito con altri tipi di funghi.

I principali ingredienti sono (tutti  a occhio, secondo i  gusti):

1 sedano rapa
1 patata media
1 cipolla
spicchi di aglio
1  carota
funghi secchi (shiitaki o  black fungus)
pesto casalingo di prezzemolo, basilico, rucola
olio extravergine  di ottima qualità
sale
brodo vegetale (autoprodotto)

Su consiglio di Sandra Venturoli Vacchi ho scelto questa ricetta di crema fredda per iniziare, eliminando gli  ingredienti con lattosio come la crema di latte e altri  a me vietati in questo periodo , ma che avrei messo volentieri, pinoli e pepe. Pare pure che il sedano rapa bruci le calorie... meglio di così!!

Il mio procedimento:

Pulire tutte le verdure, lavare e sbucciare. Preparare un brodo di verdure con carota  e cipolla o se l'avete utilizzare il "dado" casalingo autoprodotto senza glutammato di sodio nella versione vegetale (o di carne a piacere).
Aggiungere sedano rapa e patate tagliati a pezzi. Tenere da parte alcune  fettine  di sedano rapa che verranno fritte in olio fino a renderle  croccanti. Cuocere fino a quando non sono teneri e frullare tutto. Io mi trovo  bene con il mini pimer  direttamente in  pentola. Condire con ottimo  olio di oliva extravergine.
Mettere la purea in ciotole da portata e  far  raffreddare al fresco.

Nel frattempo scaldare poco olio in un padellino, mettere l'aglio tagliato in chips con un  tagliapatate. Portare l'olio a temperatura bassa e lasciare che l'aglio ceda il sapore senza bruciare. Mettere le chips  su carta assorbente e conservare per la decorazione.
Nell'olio profumato di aglio cuocere i funghi Orecchie di Giuda , Auricularia polytricha (chiamati black fungus, me li portano secchi dall'Alto Adige. Ottimi anche gli shiitake in sostituzione) precedentemente fatti rinvenire in acqua  fredda per due ore minimo. Portare a cottura aggiungendo un po' di brodo se necessario e sale.
Friggere  a parte le chips  di sedano rapa.
Lavare e asciugare bene le foglie di prezzemolo, basilico e  rucola. Tritarle fini al coltello con uno spicchio di aglio. Condire con olio e sale e mettere  in una ciotolina.

Servire la crema fredda condita con i funghi caldi, il pesto di erbe aromatiche fatto in casa (la ricetta e altri utilizzi prossimante su SenzaPanna), peperoncino  disidratato e le chips  di aglio e di sedano rapa. Finire con un giro di olio a crudo e servire.


Nessun commento:

Posta un commento