27 gennaio 2020

Viaggio nel Sake di Gae Saccoccio.

https://edest.it/prodotto/un-viaggio-nel-sake/
Un viaggio nel sake
Non solo un viaggio nel sake, ma anche un viaggio in Giappone e le sue tradizioni. Leggendo questo libro è stato come essere lì con l’autore nel suo viaggio in terra nipponica. 
E' stata una immersione totale nel mondo del sake, nella tecnica di preparazione - che  fino a qualche anno fa, come molti, credevo fosse un distillato e ho scoperto essere una bevanda fermenatta, nè più nè meno come  birra  e vino ma con un metodo di preparazione e ingredienti totalmente diversi, a  iniziare  dagli agenti lievitanti. 
Per me leggere questo libro è stato soprattutto un viaggio nella cultura giapponese che già mi affascinava molto.
Ma andiamo per  gradi.

Ho letto il  libro in un attimo grazie allo stile dell'autore Gaetano Saccoccio (per  gli amici Gae) che con la sua scrittura accattivante, semplice e diretta ma  infarcita in modo sapiente ed  equilibrato di termini tecnici e di parole  forbite dosate nel  modo  giusto, fa di questa lettura un vero viaggio nel mondo nipponico insieme all'autore. Detta in parole semplici durante la lettura io ero lì in Giappone, dove peraltro non sono ancora mai stata.  
Nel suo racconto, più un diario di viaggio, Gae incontra i produttori di sake nelle Sagakura, le piccole fabbriche di sake per lo più artigianali. Ci descrive le tipologie di sake avvicinandoci ai termini giapponesi e le diverse denominazioni, osserva le fasi di  produzione della bevanda, ci descive aspetti tecnici ma anche e soprattutto culturali e umani. In questo viaggio l'autore parla anche di Izakaya, locali assimilabili alle  nostre  osterie, dove si va a bere sake accompagnato da alcuni piatti
In questo libro  “Un Viaggio nel Sake” Gaetano non mi ha solo comunicato nozioni tecniche e di conoscenza sul sake accompagnate a riflessioni filosofiche, mi ha soprattutto incuriosita e divertita.
Piccola nota su di me, io adoro nozioni e tecnicismi, sono per me nutrimento della mente e dello spirito. Sembra strano ma è così, amo il nozionismo e il tecnicismo perché quando ne divento padrona mi sento poi anche libera di esprimermi e creare, inventare modifiche.Questo il motivo per cui per me questa lettura è stat acosì densa di significato.
Ho letto il libro 2 anni fa ma  ho dovuto metabolizzare e sedimentare tutte queste sensazioni, il terremoto di emozioni che mi ha creato legate a quello che la cultura giapponese sushita in me, con i suoi aspetti positivi, tanti,  alcuni  forse migliorabili, ma pur sempre affascinante. Non esagero, ho avuto bisogno di rifletterci su e oggi ne posso parlare con le idee più chiare.
ありがとうございました!!!

Gae Saccoccio è fondatore ed autore del blog Natura delle Cose dove con la sua penna coinvolgente scrive di cose di vino e del mondo che gli ruota intorno. 



Fatto sta che dopo questo approfondimento sulla fermentazione del riso spinta dalla curiosità ho anche partecipato ad alcuni corsi sulle fermentazioni spontanee, di cui ho parlato in molte ricette.
In uno di questi corsi abbiamo preparato il miso, lì ho imparato che condivide con il sakè la materia prima, il riso, e i lieviti di fermentazione, l’Aspergillus oryzae e tutta la prima  fase di  preparazione, dal Koji al Komekoji) . L'A. oryzae è un  fungo filamentoso che è indispensabile per saccarificare il riso, o altri cereali o le patate usati nella produzione di bevande alcoliche come sake e shōchū in Giappone, ma è utilizzato in tutto il mondo  orientale tra cui Korea per la produzione del Makgeolli e la Cina. Pare che il primo utilizzo risalga ad almeno 2.000 anni fa. Questo fungo viene usato anche per la produzione dell'aceto di riso. 
Questo libro è stato per me uno più di un semplice spunto in ambito enogastronomico, ma è divenatto lo stimolo per intraprendere anche lo studio della lingua giapponese, cosa che faccio ormai da  quasi due anni presso l'Istituto Giapponese di Cultura di Roma.


Gaetano Saccoccio

Edizioni Estemporanee
ISBN: 978-88-89508-80-0
©2017 collana “la terra e la passione”

Nessun commento:

Posta un commento