02 dicembre 2011

Biscottini gluten-free

Ho ricevuto un  campionario dalla "Ds - Gluten free" per  assaggiarli. Non avendo un'esperienza  diretta di  alimenti  senza  glutine ma conoscendo alcune persone con  questa esigenza e  conoscendo i  prodotti di Le  Ben ho accettato  con piacere.

Non avendone un bisogno e  quindi come dicevo non facendone uso mi baso  su quelle  che sono le mie  conoscenze e le  mie  preferenze in questo campo.
Iniziamo  dai biscottini al cioccolato Gocce di Luna.
Come dichiarato ben  evidente sul pacchetto sono frollini al  cacao e  cioccolato, senza  glutine, senza furmento e  senza grassi idrogenati.
Molto bene, ma... questo è  quello che NON c'è. Io sono interessata a sapere anche cosa c'è e leggo gli  ingredienti:


su alcuni, la maggior  parte, sono favorevole: farina di  mais e fecola di patate tra l'altro rendono la frolla più friabile; l'uso di  carbonato acido  di ammonio (la  cosiddetta ammoniaca per  dolci) ha  il vantaggio di evaporare  completamente  in cottura  e non lasciare tracce e l'usava  già mia  nonna per  i biscotti, tra l'altro è  perfetta per  chi come me  è intollerante al lievito chimico per  dolci.
Sono leggermente dubbiosa  su aromi naturali e  i grassi vegetali semolicemente  perchè non  viene specificato  quali. Basterebbe elencarli, questo nella  mia  preferenza.
Passiamo all'assaggio.

Io sono soddisfatta. Croccanti,  friabili e piacevoli, nella forma   ricordano molto quelli di una nota marca. Con  il tè alla mattina sono un'ottima  colazione sana e nutriente e  di soddisfazione.
Un paio di biscottini con la bevanda  calda   e arrivo all'ora di pranzo senza sentire i morsi della  fame come mi succede  in altri casi, sarà  forse anche  il gusto del  cioccolato che  appaga.
Non posso fare  confronti  con prodotti analoghi che non conosco, posso farli con prodotti simili  tradizionali e  l'unica  differenza  evidente è  una maggior e friabilità e secchezza  dovuta  probabilemnet al maggior  contenuto di amidi.
Li  ho fatti assaggiare  a mia  madre che ha  gradito meno  il sapore di mais  che  a parer  suo  è evidente, io lo percepisco molto meno e  lo trovo buono.
Quidni  direi che  eventuali  difetti sono più attribuibili a  gusti  diversi che  a  aspetti oggettivi.
Nel  complesso li ho trovati  un 'ottima soluzione e soprattutto un'esperienza nemmeno  troppo  diversa dalla normalità o dalle  aspettative e molto  molto simili ai fratelli con glutine.

L'appuntamento è a breve con  ricette mie senza glutine, utilizzando il pane e la  farina

4 commenti:

  1. Uso quella farina per fare i dolci che porto in ufficcio, e mi trovo bene.

    RispondiElimina
  2. Corri in cucina e mettita all'opera, sono curiosa.

    RispondiElimina
  3. Rossella, non ho fatto in tempo stasera!!!!!

    RispondiElimina